Le cosa da non fare per smaltire i chili delle feste

LE COSE DA NON FARE PER SMALTIRE I CHILI DELLE FESTE

LE COSE DA NON FARE PER SMALTIRE I CHILI DELLE FESTE

È naturale ingrassare qualche chilo durante le festività e non serve allarmarsi. Ma per smaltire i peccati di gola di Natale si rischia persino di peggiorare la situazione. Ecco qualche buon consiglio.

Digiunare.

Il digiuno è dannoso perché saltare un pasto significa trovarsi troppo affamati in quello successivo, finendo per mangiare più del dovuto. Dopo il giorno di Natale o di Capodanno una giornata di digiuno completo, mangiando solo un frutto, un po’ di verdura e del tè, non è sbagliato. Ma “the day after a parte” è totalmente sconsigliato.

Non mangiare fuori pasto.

Dopo un periodo di vacanza in cui fra un amico per un caffè e i parenti per l’aperitivo si è mangiato molto fuori pasto, non è facile ritrovare le buone abitudini. Privarsi completamente dello snack di metà mattina o di metà pomeriggio non serve però. Se ci si concede un frutto alla mattina e uno yogurt nel pomeriggio non si fa nessun attentato alla linea – e si arriva meno affamati ai pasti.

LE COSE DA NON FARE PER SMALTIRE I CHILI DELLE FESTE

Limitarsi a pranzo.

Il pranzo insieme alla colazione sono i pasti più importanti della giornata, e gli unici che puoi smaltire senza problemi durante le ore successive. Piuttosto limita le porzioni a cena, mangiando solo un minestrone di verdure (senza legumi, patate, pasta o pane). Per qualche giorno ti aiuterà a migliorare la funzionalità intestinale e a non avere fame durante la notte.

Stimolare diuresi e intestino.

Probabilmente ti senti appesantita dopo le feste, e questo è vero, ma pensare che la tua sia ritenzione idrica e un po’ di stitichezza è una soluzione un’idea un po’ semplicistica del problema. Lassativi e diuretici ti possono far perdere anche due chili, di acqua, che recuperai nel giro di una giornata. Se ti senti appesantita, purtroppo sei semplicemente ingrassata.

Eliminare i carboidrati.

Tagliare del tutto i carboidrati non serve, scegli invece solo ingredienti integrali che ti garantiscano sazietà e un corretto livello glicemico nel sangue per molte ore. Rinuncia al dessert e ai dolci, quello invece è un ottimo consiglio.ì

Mangiare light.

In molti yogurt mousse spacciate per light si nascondono moltissimi zuccheri ed è provato che consumare formaggi e condimenti light induce a mangiare quantità maggiori – perché il cervello in mancanza di proteine e un giusto quantitativo di grassi non viene “ingannato” e continua a richiedere altro cibo.

Riciclare gli avanzi.

Non si deve buttare via niente, ma anche cercare di consumare fino all’ultimo panettone non è un’ottima scelta per la linea. Regala, porta in ufficio e togli da casa le mille tentazioni chiamate cioccolatini, torroni e pandori. Trovarle in casa è la prima delle tentazioni, e resistere è difficile.

Allenarsi intensamente.

Mezz’ora di esercizio fisico, anche stremante, non pareggerà che una fetta di torta di quello che hai mangiato nei giorni scorsi. Purtroppo mangiare troppo, ingerire troppe calorie e stoccarle in accumuli di grasso è facile, bruciare queste scorte un po’ meno. E non basteranno due o tre giorni di buoni propositi…

Annoiarsi.

Uno dei motivi per cui la gente indulge in snack fuori pasto o pranzi luculliani è la noia. Tieniti impegnata ed eviterai di ritrovarti davanti alla tv con un pacchetto di patatine in mano, o alle 11 di mattino già a pensare a cosa cucinare per pranzo. Trovare degli interessi distoglie la mente dal cibo.

Mangiare solo quando hai fame.

Se sei colta da un improvviso bisogno di cibo, bevi un bicchiere d’acqua e aspetta 10 minuti, facendo altro. Se la fame non sarà sparita potrai concederti un piccolo snack salutare – ma vedrai che la maggior parte delle volte potrai dominare l’appetito fuori pasto.

Discotecheroma.blog eventi a Roma – Discoteche Aperitivi e Party di Roma info 3404987255 WhatsApp